Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Daniele Gregorini_Tradizione in tre fasi di definizione

L’opera vuole raffigurare la dinamica di vita della tradizione, il punto triplo in cui coesistono la fase di costruzione, di stasi e di crollo.
La tradizione (così come la cultura o l’identità) è un essere vivo in un perenne stato di assestamento, gli elementi che la compongono si sono posati ordinatamente nel cumulo mentre altri crollano, franano. La perdita di componenti della tradizione diventa fondamentale per la propria esistenza poiché alcune di esse diventano superflue, anacronistiche e talvolta limitanti per la crescita del corpo vivo. Come ogni cosa anche la tradizione non può solo crescere ed aumentare di volume dato il suo legame all’essere umano, alla sua condizione effimera, non pecca (come invece l’essere umano) di presunzione di illimitatezza. 


Daniele Gregorini

Tradizione in tre fasi di definizione,

Villa Littorio, Campania, 2019

Leave a comment